lunedì 31 ottobre 2016

Scritto da Roberta Fasanelli



Halloween, una delle feste più attese e commercializzate dell’anno, è una grande occasione per dare sfogo allo spreco più sfrenato. 
Le caramelle sono spesso impacchettate in confezioni di plastica una ad una; ogni anno si acquistano costumi e maschere, per poi non utilizzarli più e lasciarli dimenticati negli armadi. Le zucche scavate per crearne delle lanterne vengono poi buttate integralmente una volta passata la notte del 31 ottobre. 
Adottare modi sostenibili di vivere e di consumare sta al cuore della sopravvivenza del pianeta nel futuro medio-lungo; dunque, nuovi modi di lavorare e divertirsi devono essere pensati per connettersi più radicalmente alle necessità della natura e delle creature più indifese. 
E’ importante riflettere sulle nostre scelte di consumo e su come queste possano avere un impatto più o meno effettivo sull’ambiente. Con la consapevolezza che la vita di ognuno di noi può contribuire a dare forma ad un mondo migliore, con un pizzico di creatività e di lungimiranza possiamo fare in modo che la nostra festa di Halloween sia una festa a basso impatto ambientale.

Questi sono alcuni spunti.

1. Sfruttate ogni parte della zucca.
Dopo aver fatto le vostre lanterne del terrore, non buttate la zucca: utilizzatela per cucinare. 
Non sprecate neanche i semi di zucca, fonte incredibile di proteine: li potete tostare e utilizzarli per fare uno snack salutare e gustoso. 
Inoltre, la polpa arancione è ottima per preparare la zuppa o il ripieno dei ravioli o anche un “purée” di zucca. 
Se avete dimenticato di piantare i semi della zucca lo scorso anno, provate a comprarla dai fruttivendoli che si trovano localmente nei mercati o nei centri urbani. 
Stimolerete l’economia locale ed eviterete l’inquinamento dei trasporti per portare la zucca dai grandi campi di coltivazione al vostro supermercato. 

2. Dosate i dolciumi
In generale i dolci preparati in casa costituito la scelta più eco-sostenibile per la festa; infatti, spesso le merendine sono una ad una confezionate con rivestimenti di plastica. Di conseguenza, se decidete di comprarle nei supermercati evitate di scegliere prodotti eccessivamente imballati. 
Dopo la festa, potete consumare i dolci rimasti  per rendere più golosi i gelati o altri dessert o potete per esempio donarle. 

3. Le caramelle
Tante colorate caramelle non possono mancare nella notte di Halloween; tuttavia, la loro produzione è dannosa per il Pianeta e per la salute dell’uomo. 
Di consequenza, per quest’anno cercate di evitare le caramelle a favore del caro amico cioccolato; infatti, è assolutamente consigliabile comprare le barrette di cioccolato proveniente dal mercato equo-solidale, che promuove la coltivazione della fava del cacao generalmente in zone vicine l’Equatore la cui economia è stata martoriata per anni  da conflitti violenti o guerre civili. 
Comprare cioccolato equo-solidale significa essenzialmente comprare un prodotto derivante da una produzione ispirata ad una cura dei principi etici e ad  standard rispettosi dell’ambiente. 

4. Rendete più semplici le borse per i dolci
Fate voi stessi o riutilizzate le borse per il vostro “dolcetto o scherzetto” piuttosto che comprarle nuove ogni anno. 
Per esempio, le federe dei cuscini o delle borse pratiche per lo shopping possono essere adatte per la festa; aggiungere delle scritte colorate o delle decorazioni di stoffa può rendere la vostra borsa per i dolci originale quanto il tradizionale contenitore a forma di zucca. 
Se già possedete uno dagli anni precedenti, cercatelo e riutilizzatelo. 

5. Riciclate le decorazioni
Per risparmiare in costo e spreco di risorse, perché non creare in casa delle decorazioni da altri materiali riciclati? Pensate a quello che più potrebbe terrorizzarvi e trasformatelo in arte. Non abbiate paura della vostra creatività!
Già una ricerca veloce su Google o Pinterest può stuzzicare la vostra fantasia con idee originali! Scrivete citazioni o parole e appendetele alla porta o alle pareti per spaventare i vostri amici. 
Se dovete comprare alcuni pezzi essenziali, comprateli di seconda mano e assicuratevi che avrete necessità degli stessi anche il prossimo anno.

6. Indossate costumi fatti in casa o di seconda mano
I costumi rappresentano un aspetto fondamentale nella preparazione alla festa di Halloween. 
Alcuni capi sono creati da materiali nocivi all’ambiente ad esempio come il vinile, solitamente attraente per il consumatore a causa del suo prezzo economico, prodotto mediante metodi tossici che contribuiscono notevolmente all’aumento dell’inquinamento del suolo e dell’aria. 
Cerchiamo di essere fantasiosi quest’anno e di creare un costume abbinando vecchi abiti che non indossiamo più. 
Per completare il travestimento, sono importanti un trucco efficace e qualche accessorio.

7. Trasporti pubblici
Se potete, cercate di prendere i mezzi pubblici per raggiungere i pub o i club in città. Anche prendere i trasporti pubblici durante Halloween potrebbe diventare una occasione per divertirsi! 
Gli stessi taxisti o conducenti pubblici potrebbero indossare costumi o trucchi spaventosi. Inoltre, è un ottimo modo per contribuire alla riduzione delle emissioni di CO2. 
Potreste anche optare per la bicicletta o anche per un car-sharing con i vostri amici. 

Festeggiare Halloween potrebbe diventare un modo per connettersi all’ambiente e, facendo ciò, anche per rafforzare le relazioni con i vostri amici.

Buon Halloween eco-sostenibile!
Reactions:

0 comments :

Posta un commento